info@aipacremona.it 0372 405666
In terapia con gli AVK? Le 10 regole per la dieta
0

Consigli dietetici pratici per i pazienti in terapia con i Farmaci antivitamina K
1. Non date retta a chi dice di non mangiare verdure.
2. È raccomandata una dieta equilibrata, stabile e costante nell’arco della settimana, senza privarsi degli alimenti o delle bevande preferite.
3. Alcuni alimenti e bevande possono influenzare l’effetto anticoagulante di questi farmaci, o riducendolo (quelli contenenti vitamina K, tipo verdure), o accentuandolo (alcuni succhi o frutti), ma assumendone quantità costanti durante la settimana il loro effetto si stabilizza.
4. Un bicchiere di vino (specie rosso) ai pasti non è proibito.
5. Vanno evitati gli eccessi sia alimentari sia alcoolici, con qualsiasi bevanda.
6. Per la grande maggioranza dei pazienti non occorre una dieta particolare, con rinunce e privazioni, salvo in caso di condizioni specifiche (tipo diabete o altro) per le quali occorrono indicazioni del medico curante.
7. Evitare di iniziare diete particolari (dimagranti o di altro tipo) senza prima parlarne con chi vi segue per la terapia anticoagulante, che comunque ne deve essere informato.
8. Evitare di assumere prodotti di erboristeria che possono influenzare fortemente l’effetto anticoagulante di questi farmaci.
9. Attenzione a farmaci da banco quali integratori vitaminici o alimentari che possono contenere vitamina K.
10. Utilizzare la bilancia per pesare se stessi e non le verdure.

Da anticoagulazione.it